Competenze acquisite

Il corso mira a formare laureati che:

  • uniscano a una conoscenza essenziale della lingua e della cultura italiana una preparazione specifica nel campo delle discipline linguistiche e glottodidattiche, e orienta a sbocchi professionali nel campo dell'insegnamento dell'italiano come L2
  • conoscano i fondamentali strumenti bibliografici e sappiano reperire documentazione, sia a stampa che nel web, nel campo generale della lingua e cultura italiana e in particolare entro il settore corrispondente al curriculum frequentato
  • siano capaci di organizzare, articolare e orientare l'informazione reperita in funzione di scopi e usi diversi, di interpretare i dati e di esporre i contenuti in modo argomentato, di riconoscere l'orientamento culturale e ideologico delle posizioni assunte all'interno di una discussione scientifica in riferimento almeno alle principali correnti di pensiero in materia di linguistica, letteratura, storia e arte
  • possiedano un approccio professionale che li metta in grado di applicare le conoscenze e le competenze acquisite a una gamma aperta di situazioni lavorative che abbiano a che fare con la lingua e cultura italiana fuori d'Italia (dall'insegnamento, all'editoria, al turismo culturale, alle relazioni internazionali di varia natura, ecc.)
  • siano in grado sia di intraprendere percorsi formali e informali di apprendimento volti a potenziare le proprie capacità professionali, anche in una prospettiva di life long learning, sia di proseguire gli studi universitari, in campo linguistico-letterario in senso lato, al livello richiesto dai Corsi di laurea magistrali nelle Università italiane

Sbocchi professionali

Il corso prepara figure che possano applicare la conoscenza della lingua e della cultura italiana a un’ampia gamma di settori professionali, anche in relazione al curriculum frequentato. I principali sbocchi professionali riguardano l’insegnamento dell’italiano all’estero, le attività legate al turismo da e verso l’Italia, le attività legate all’editoria culturale in italiano all’estero, nonché alle relazioni istituzionali, culturali ed economiche tra l’Italia e gli altri Paesi.

I quattro diversi percorsi (curricula), partendo dalla conoscenza della lingua e della cultura italiana, sviluppano percorsi diversi per la formazione di figure professionali specifiche: